Quali contenuti pubblicare nel blog aziendale?

blog aziendale

Ok, il corporate blog è importante, ma cosa ci scrivo? La prima risposta è abbastanza ovvia: argomenti che riguardano il tuo business.
Ma non è sufficiente! Se vuoi che il tuo blog aziendale mostri tutte le sue potenzialità, non puoi parlare solo dei tuoi prodotti o servizi.
Il rischio è quello di apparire come un venditore rompiscatole, e tu non vuoi questo.
Tu vuoi che il tuo cliente venga da te, secondo le logiche dell’inbound marketing.

Per avere successo, un blog deve risolvere tutti i problemi del tuo target.
Quindi non limitarti al tuo specifico prodotto/servizio, ma tratta di temi più trasversali che soddisfino i bisogni della tua audience.
Ad esempio, se il tuo target è composto da blogger, fai un articolo su come ottenere più visite giornaliere o fornisci delle dritte pratiche su come cambiare il tema di un sito WordPress.
Questo tipo di contenuti ti daranno un’immagine molto professionale che stimolerà gli acquisti.

Passiamo ad elementi più specifici.

Linguaggio. Gli articoli vanno scritti con un linguaggio adeguato e professionale, ma non deve mai essere troppo accademico e/o formale, a meno che il target degli utenti non sia super-qualificato.

Nei post cerca di essere il più possibile informale e amichevole.
Rispondi a tutte le domande
che i vari utenti scriveranno nei commenti, anche quelle più scomode, e incoraggiali a commentare ancor di più.

Tipologie di contenuto per il tuo blog aziendale

Eccoci al dunque: qui troverai le idee per elaborare la tua content strategy.

1)Racconta e spiega il tuo prodotto

Gli articoli inerenti i tuoi prodotti e servizi non devono superare più del 20% dei contenuti complessivamente previsti.

2)Narra degli aneddoti

Possono essere reali o inventati, l’importante è fare storytelling!
Sono utili per spiegare particolari concetti o per fornire idee nuove ai vostri clienti o potenziali clienti.

3)Novità del settore

Un altra tipologia che non può mancare sono le idee in crescita, le news e le nuove normative di settore.
Potete parlare di questi argomenti come se fosse uno scritto argomentativo.

3)Recensisci gli eventi

Descrivi fiere ed eventi a cui hai partecipato. Potresti scriverle nello stile “diario di bordo”, per evocare un senso di stupore in chi non ha potuto partecipare.

4) Intervista gli esperti del tuo settore

Intervistare esperti del settore di appartenenza è una pratica molto comune tra i blogger professionisti. 
È un modo molto smart per creare contenuti ad alto valore aggiunto.
Non serve recarsi necessariamente presso la location dell’intervistato, spesso è sufficiente e più rapido organizzare un incontro su Skype.
Copia il testo dell’intervista e impacchettalo in un post dai toni simpatici e coinvolgenti.  
Mettiti d’accordo con l’intervistato in modo che linki l’intervista sul suo sito, così potrete sfruttare entrambi la visibilità dell’altro.

5) Esprimi un’opinione controcorrente

Bene o male, basta che se ne parli!
Ogni tanto bisogna fare un po’ di “rumore” su temi di interesse generale.
Serve a generare tanti clic.
Prendere posizione su una questione mainstream può generare commenti di altri che la pensano come te o che invece risultano in totale disaccordo.
Quindi ci guadagni su entrambi i fronti!