Perché avere un blog aziendale?

Negli ultimi anni, si parla spesso di blog aziendali, detti anche corporate blog. Ma cos’è? A cosa serve? Può aiutare con la SEO? Possiamo considerarlo un valido strumento di web marketing e di storytelling?

Dopo questo articolo, se non ne hai già uno, lo aprirai!

Cos’è un blog aziendale?

Si tratta di un sito web utilizzato dall’azienda per pubblicazioni periodiche inerenti alla propria attività ed al settore in cui opera.

Spesso ha una sezione dedicata alle pubblicazioni quotidiane, ma anche un menu con delle pagine statiche che consentono di presentare il team, il portfolio, le esperienze precedenti.

A cosa serve?

Pubblicare contenuti di valore con costanza porta ogni giorno nuove visite, e con una buona organizzazione del lavoro puoi fare in modo che questi click diventino indispensabili per il fatturato.

L’utilità pratica del corporate blog si definisce intorno alla possibilità di definire le pubblicazioni intorno a un piano editoriale capace di definire vantaggi, svantaggi e obiettivi concreti da raggiungere nel tempo.

Ma, soprattutto, se c’è una cosa da fare per aumentare notevolmente il ROI quando investi nel marketing, è sicuramente creare delle landing page, ovvero una pagina web che consente di richiedere le informazioni di un visitatore, attraverso un form, in modo da poterlo convertire in lead, cioè un potenziale cliente.

Questa tecnica fa parte dell’inbound marketing, che si concentra sulla creazione di contenuti educativi interessanti al potenziale cliente tanto da attirarlo nel tuo sito web.
A differenza del marketing tradizionale, questa strategia fa in modo che sia il cliente a cercare te, e non il contrario.

Quali sono i vantaggi di creare un blog aziendale?

Abbiamo già citato il Re dei motivi: aumentare le vendite.
Ma quali sono i benefici che derivano dalla creazione di un blog? Eccoli:

1)interagire con gli utenti

Se le normali pagine del sito aziendale devono comunque mantenere una certa etichetta ed un certo distacco da chi legge, il blog invece nasce come canale bidirezionale dove il lettore può interagire con l’azienda attraverso i commenti.
Con questo strumento comunicativo ci si può rivolgere direttamente al lettore utilizzando un tono più informale.
Lo si può anche invitare all’interazione, offrendo in cambio un contenuto informativo.

2)possibilità di collaborazione con gli influencer

Il blog aziendale può decidere di ospitare il parere di influencer di settore, magari pubblicando un’intervista ad un esperto su un certo tema, oppure pubblicando il guest post di un blogger di successo.
L’idea che si dà è potentissima: aumenta il prestigio e l’attendibilità dell’azienda, in quanto scelta da una personalità importante.
Inoltre, ospitare un articolo scritto e firmato da un esperto consentirà all’azienda di sfruttare il reposting e le condivisioni dello stesso influencer, che ne approfitterà a sua volta per ottenere traffico e visibilità, fornendo ovviamente i riferimenti al blog che ha ospitato il suo intervento.

3)aiuta il posizionamento su Google

Avere un blog aziendale è un ottimo modo per rifornire continuamente il vostro negozio online di contenuti nuovi, informativi e attuali.
Gli algoritmi di posizionamento dei motori di ricerca come Google privilegiano siti web aggiornati spesso e con un alto tasso di visite.
Quindi quando si parla di SEO e di strategie di web marketing, il blog è un ottimo alleato se si sanno utilizzare le keyword più adatte a rappresentare l’attività e ad ottenere visibilità sui motori di ricerca, e dunque per intercettare il target più idoneo al business.

4)Ispira fiducia nei vecchi e nei nuovi clienti

Per farlo bisogna creare valore, dando all’azienda un volto e una voce.
Se sarai capace di far emergere la tua professionalità e la qualità dei prodotti e servizi, potrai instaurare un rapporto di fiducia con i tuoi potenziali clienti.