49 plugin indispensabili per WordPress

plugin wordpress

I plugin WordPress sono una componente importante sulla sua piattaforma per incrementare l’efficacia del tuo sito web. Noi ne abbiamo raccolto 49 assolutamente indispensabili se vuoi crescere online!

Gestire un sitoweb con WordPress è semplice e sicuro in quanto si tratta sì di un programma complesso, ma non difficile da usare. Dotato di un’interfaccia piuttosto intuitiva non ha bisogno di particolari competenze grafiche o di linguaggi di programmazione, ed è soprattutto questa sua caratteristica a rendere WordPress il software più quotato per generare siti web e blog.

Ebbene sì, anche questa settimana ci avete suggerito temi da trattare, curiosità che volete soddisfare, ed eccoci qui. Abbiamo capito che il mondo di WordPress vi piace, e in tantissimi ci scrivete chiedendoci consigli.

Nell’articolo di oggi, vedremo insieme cosa sono i plugin di WordPress e quali sono i must have per far crescere il proprio business in rete! Noi ne abbiamo raccolti 49, voi ne conoscete altri?

Plugin WordPress: cosa sono?

Se vi state domandando cosa sono i plugin di WordPress, continuate pure la lettura perché abbiamo la risposta giusta. Un plugin è un pezzo di codice oppure un programma intero che amplificano le funzionalità di WordPress, un’applicazione che lo potenzia.

WordPress è dotato di parecchi plugin che vi consentiranno di estendere di molto il vostro raggio d’azione tramite sito web; per esempio, se state sottovalutando la funzionalità di mandare/ riceve commenti per gli articoli scritti su un blog, smettere subito! Infatti, si tratta di un’estensione scaricata appositamente per WordPress; di fatto, è un plugin.

Ma non solo commenti; anche il vostro stesso e-commerce è frutto di un plugin di WordPress (se siete curiosi di sapere come aprirlo, vi conviene dare uno sguardo all’articolo in cui abbiamo approfondito l’argomento di WooCommerce con la guida aggiornata al 2020).

Quanto costano i plugin?

Magari starete pensando che i plugin sono carucci in teoria e pure in pratica, ma chissà quando costano –no, mi dispiace siamo fuori budget.

Prima di tutto, come potete mettere un limite al vostro stesso interesse? Si tratta di capire dove allocare bene i costi!

Punto secondo, ci sono good news per tutti! I plugin di Word Press sono per la maggior parte gratuiti, o comunque a costi molto contenuti. Certo, non vi servono esattamente tutti i plugin disponibili; spetterà a voi decidere quali sono potenzialmente utili e interessanti sui cui vale la pena magari investire, e quali non apportano benefici al vostro business.

Ma indipendentemente da queste valutazioni personali, resta comunque il fatto che un sito web possa trarre molti benefici in termini di crescita grazie alle funzionalità in più offerte dai plugin di Word Press.

Come si installa un plugin?

Bene, adesso che abbiamo chiarito l’importanza di aggiungere plugin al proprio WordPress, tenendo comunque sempre in mente che non ne servo tanti ma servono quelli giusti, andiamo a scoprire come si installano.

Esistono 2 modi per installare i plugin.

1 Dal motore di ricerca interno a WordPress:

  • Vai su “Pannello di Amministrazione” –> “Plugin” –> “Aggiungi nuovo”
  • Inserisci il nome del plugin che ti interessa, ad esempio “WooCommerce” –> ” Installa” –> ” Attiva plugin”

2 Caricamento dal pannello di amministrazione:

Scarica il plugin che più ti interessa in archivio, ad esempio “WooCommerce”, scaricalo; sarà un file archivio .zip o .zar –> decomprimi

Apri un client FTP e collegati al tuo sever –> carica la cartella .zip

Torna su “Pannello di amministrazione” –> “Plugin” –> “WooCommerce” –> “Attiva” –> configuralo

49 plugin WordPress indispensabili!

Primi 10 plugin wordpress:

1 Yoast SEO: ecco un plugin veramente indispensabile per ottimizzare il sito web e/ o il blog per i motori di ricerca!

2 Rank Math: si tratta di un plugin che consente di configurare la site map, i dati del sito web e l’importazione di altri dati fra cui Yoast.

3 WP Super Cache: questo plugin consente di copiare il sito web per velocizzare la reazione dei contenuti.

4 Lazy Load: se hai contenuti troppo pesanti sul sito web, questo plugin ne consente il caricamento solo durante la visualizzazione da parte dell’utente.

5 WP Maintenance Mode: plugin utile per creare schermate di contatto personalizzate, ad esempio un form da compilare.

6 Minimal Coming Soon and Maintenance Mode: è interessante perché integra altri strumenti come MialChimp.

7 Breadcrumd NavXT: aiuta gli utenti ad orientarsi sul sito web.

8 Yet Another Releted Post: aiuta l’utente a restare più tempo sul sito web mostrando contenuti correlati.

9 Editorial calendar: serve a integrare un piano editoriale per i contenuti.

10 Disable comments: serve per disattivare l’opzione commenti.

11 Broken Link Checker: ottimo plugin per controllare i link malfunzionanti.

12 Livechat: plugin utile per installare una chat istantanea con gli utenti.

13 Recent Posts Widget Extended: consente la visualizzazione di post recenti di terzi tramite shortcode.

14 List category posts: fa visualizzare i contenuti solo di una determinata categoria.

15 Uber menu: consente la creazione di menu efficaci e graficamente appealing.

16 WP Touch: serve per ottimizzare il sito web per mobile.

17 Wp- PageNavy: personalizza i numeri di navigazione del sito.

18 Akismet: miglior plugin antispam.

19 Sucuri: blocca e rimuove malware e analizza le parti del sito compromesse.

20- 30 plugin wordpress

20 WordFence Security: strumento di monitoring per la sicurezza del sito web.

21 Really Simple Captcha: blocca i messaggi automatici contenenti spam.

22 Google Analytics: monitora il traffico del sito web.

23 Redirection: monitora e gestisce gli errori 404.

24 Manage WP: gestisce tutto il sito web con aggiornamenti, backup e altro ancora.

25 WP- PostViews: conteggia il numero di visualizzazioni del sito.

26 Query Monitor: monitora l’uso delle risorse degli altri plugin.

27 BackWPup: serve per avviare backup e dove salvarli.

28 BackupBuddy: gestisce i backup.

29 JetBlocks: serve per inserire footer e header sul sito.

30- 40 plugin wordpress

30 Visual Composer WP Bakery: crea pagine web con la funzione drag-and-drop.

31 Custom Login Page Customizer: personalizza il login sul sito.

32 Advanced Custom Fields: personalizza la bacheca in wp.

32 Nested Pages: modifica l’ordine delle pagine e post in bacheca.

33 Better Search Replace: modifica le info del database.

34 Header & Footer: li personalizza incollando direttamente i codici.

35 Buddypress: sviluppa un social sul sito.

36 WP-Pools: crea sondaggi per gli utenti.

37 WooCommerce: crea un e-commerce.

38 WooCommerce Membership: crea areee membri sull’e-commerce.

39 Easy Digital Downloads: utile per chi vende file digitali.

40- 49 plugin wordpress

40 Easy Pricing Tables: aggiunge le tabelle di prezzi.

41 JustLanded: aiuta a creare landing pages appealing.

42 HelloBar: aiuta a raccogliere indirizzi mail.

43 OptinMonster: crea popup e ne monitora le performances.

44 GravityForms: utile per creare form di contatto, moduli e questionari.

45 MailPoet Newsletters: integra l’inoltro di newsletters.

46 Shareholic: aggiunge bottoni per le condivisioni social.

47 Social login: consente agli utenti di interagire accedendo dai profili social.

48 WP to Twitter: consente la pubblicazione automantica dei tuoi post su Twitter.

49 Facebook Auto Publish: consente la pubblicazione automatica dei post su Facebook.

Conclusioni

Continuate nei commenti –> Conoscete altri plugin?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *