Social media marketing: perché è importante

social media marketing

Social media marketing: perché è importante per ogni azienda avere un’identità digitale nel mondo contemporaneo. Più del 50% della visibilità di un Brand passa attraverso una buona strategia di marketing sui social media. Da manuale, parliamo di quella branca del marketing che si occupa di generare traffico sfruttando le potenzialità offerte dai social.

Tutti noi esistiamo sul web, siamo costantemente bombardati da news di qualunque format. Che si tratti di articoli, video, immagini, il costante aggiornamento di notizie contraddistingue il mondo del web. E la velocità nel reperire informazioni, così come riuscire a catture l’attenzione dell’utente sono le parole chiavi di una buona riuscita di qualsivoglia attività.

Social media marketing: un’occasione di business

Integrarla nel piano aziendale è un investimento nel medio/ lungo termine, ma sopratutto non è un aspetto che va preso sottogamba. Troppo spesso, infatti, le aziende poco lungimiranti commettono l’errore di credere per gestire i profili social non siano richieste particolari skills; l’attività, nel suo complesso, passa in secondo piano rispetto al resto. Niente di più sbagliato.

Così come la gestione di un blog aziendale richiede cura e strategia, anche i profili social devono essere riempiti strategicamente. Vi dice niente “Content is the king?“. Citazioni a parte, non è sono di teoria che stiamo parlando; sono i fatti che fanno il business. Secondo una statistica Hootsuite per l’86% delle aziende non può fare a meno dei profili social.

Specialmente per alcuni settori, quali l’ecommerce, un profilo social può diventare indispensabile per aumentare il tasso delle vendite, semplicemente implementando il Social Selling (cresciuto del 16% sono su territorio italiano).

Attenzione ai dati qualitativi

Ma non solo le vendite; i social rappresentano il futuro, e molti altri reparti aziendali, come l’HR oppure il Customer care hanno abbracciato le possibilità d’oro offerte.

Affinché il processo funzioni, urge una strategia a monte. Innanzitutto, un’azienda dovrà investire in personale adeguato, o garantire una formazione interna. Non tutti social sono uguali e non di tutti i social le aziende hanno bisogno. Ciò vuol dire prestare attenzione al proprio target e studiare quale touch point sia migliore per raggiungerlo. Una questione di dati qualitativi, non quantitativi.

Non meno importante sarà la pianificazione di un calendario editoriale affinché ogni pubblicazione sia costante e non lasciata al caso, ma nemmeno stressante. La grande opportunità offerta si vede soprattutto nella misurazione delle performance. Monitorare significa poter rendersi conto se la strategia adottata sia valida oppure serva un aggiustamento del tiro.

In ogni caso, fateci sapere la vostra opinione! Com’è cambiato il vostro business grazie ai social? Aspettiamo le vostre storie di successo nei commenti!